To be or … note!

posterino tobe
ITALY
8 – 14 January 2015 – Milano – Piccolo Teatro di Milano – Studio Melato
Site

26 February 2015 – Saronno VA – Teatro Giuditta Pasta
Site

3 – 7 March 2015 – Torino – Teatro Gobetti
Site

11 – 13 March 2015 – Roma – Teatro Sala Umberto
Site

19 March 2015 – ERT Casalecchio del Reno BO- Teatro Pubblico
20 March 2015 – ERT Mirandola MO

To be or … note!

Directed by Laura Pasetti

A Performance featuring rap music and Shakespeare’s verses.
Five people cannot make a decision; whether it is because of cowardice, because of love or for convenience, they leave their choice to destiny.

Rap music will introduce every story and each actor will be challenged to tell his story with words and … with notes!

This play presents Shakespeare in an entertaining way; instigating different interpretations of well known stories. It casts a magnifying glass over human nature and becomes a tool to face the deep themes within Shakespeare. The creative support of the music demonstrates the function of pentameter in a unique way.
Attracting a younger audience to the work of Shakespeare, To Be or Note offers a whole new experience of theatre. The piece explores metaphors that stimulate imagination and gives space to irony without betraying the Classical text.
The Shakespearean characters will be analysed, destroyed, judged and rebuilt with no compassion…

Team

Cast:
Alan Alpenfelt
Aaron Jones
Gary Quinn
Adele Raes
Lewis Roy

Assistant director:
Nicola Ciaffoni

Light designer:
Malcolm Rogan

Music:
Davide Borri

Press review:

Il Giorno
Corriere
Cittadino

DICONO DI NOI…

“Per la seconda volta abbiamo deciso di aderire alla proposta teatrale del Charioteer Theatre per i nostri studenti di terza. Quest’anno abbiamo optato per To Be or… Note. L’esperienza è stata costruttiva e importante per più ragioni. Prima di tutto la scelta dei testi originali, che ha permesso ai ragazzi di avvicinarsi in modo nuovo alla creatività di Shakespeare. Poi la qualità comunicativa dello spettacolo, supportato da uno script intelligente, dal sapiente mélange tra lingua italiana e lingua inglese, dalla forza della musica e dalla bravura dei giovani attori. Infine l’occasione didattico-formativa che il Charioteer Theatre dà a studenti e docenti grazie alla ricchezza del fascicolo preparatorio che gli insegnanti ricevono e alla visita a scuola di un membro della compagnia per presentare ai ragazzi le linee guida e le tematiche principali dello spettacolo. Un’esperienza completa e soddisfacente.”

Cristina Maria Renzi, Liceo Scientifico Bertrand Russell Garbagnate Milanese (MI)

Rassegna stampa:

Il Giorno
Corriere
Cittadino

[/tp]